ExtraH2O

È un dispositivo modulare progettato e sviluppato per il trattamento dell’acqua potabile a uso civile e industriale con funzione antincrostante.

Facile da installare

È composto da una centralina elettronica e da un filtro meccanico a filo ritorto sostituibile, occupa uno spazio molto ridotto e viene installato a valle dei contatori di alimentazione idrica.

Può essere utilizzato sia in una singola unità abitativa o condominiale con contatore singolo, sia in ambito industriale.

Non necessita manutenzione

È una soluzione semplice che non necessita manutenzione specifica o controllo da parte di personale specializzato.

È consigliata la sostituzione annuale del filtro.

Combatte il calcare senza utilizzo di agenti chimici

ExtraH2O crea un campo elettrico ad alta frequenza nell’acqua che transita nel filtro, stimolando la trasformazione del carbonato di calcio aggregato come calcite (precipitato incrostante) in microcristalli di aragonite (sospensione non incrostante).

I microcristalli di aragonite rimangono in sospensione nell’acqua come se fossero un pulviscolo e di conseguenza non aderiscono alla tubature creando le “incrostazioni calcaree”.

Una volta installato il dispositivo, nell’acqua non si formano più depositi calcarei, mentre i microcristalli di aragonite che passano attraverso le tubature incrostate creano un’azione erosiva che aiuta il risanamento dei tubi.

Mentre con gli agenti chimici si può trattare il calcare, ma addizionando elementi all’acqua, con ExtraH2O si impedisce la formazione di depositi di calcare, agendo esclusivamente con un processo fisico.

Con ExtraH2O non si aggiunge nessun prodotto e non si altera la composizione chimica dell’acqua.

Abbatte i consumi energetici e fa risparmiare

ExtraH2O è governato e monitorato da un’unità a microprocessore che regola tutte le funzioni, in grado di leggere la durezza dell’acqua ed impostare automaticamente la potenza più idonea in tempo reale, consentendo un notevole risparmio energetico.

Il calcare tende a depositarsi nei punti più caldi di scorrimento dell’acqua (resistenze e serpentine) e le isola termicamente. L’impianto così ostruito dal calcare per poter funzionare necessita di maggiore energia e quindi consuma e costa molto di più.

L’acqua uscirà più facilmente dai rubinetti. Non si romperanno più le serpentine di lavatrici e lavastoviglie, non ci saranno più aloni sui vetri della doccia e sulle pentole. Si potrà mettere l’acqua del rubinetto nella macchina del caffè, nei bollitori e nelle caldaie dei ferri da stiro. Non sarà più necessario comprare brillantanti, sali, anticalcare e si useranno meno saponi e detersivi.

Protegge caldaie e boiler dalle incrostazioni ottimizzando il rendimento e abbattendo i costi di manutenzione

Elimina le incrostazioni dei sanitari e le patine dai box doccia e ceramiche.
Riduce l’uso di prodotti chimici anticalcare inquinanti.

Mantiene serpentine e tubazioni pulite, impedendo la formazione del calcare. Riduce l’utilizzo dei detersivi e di altri additivi come brillantanti, sali e anticalcare.

Si potrà conservare l’acqua nelle bottiglie di vetro senza pensare ai segni del calcare.